Pubblicazioni

La Società Genealogica della Svizzera Italiana pubblica annualmente il «Bollettino Genealogico della Svizzera Italiana», in cui è possibile trovare contributi a carattere storico-genealogico, coordinati dal Comitato di redazione. Lo scopo del «Bollettino» è di dare un contributo tangibile alla divulgazione di contenuti genealogici e di offrire ai soci l’opportunità di presentare i risultati delle loro ricerche.

Oltre al «Bollettino», la SGSI promuove la pubblicazione di testi editi dai soci, come pure documenti e libri inerenti alla genealogia. Qui di seguito, trovate un elenco non esaustivo di titoli attinenti alla genealogia, in particolare della Svizzera italiana.

 

Il «Bollettino» è inviato gratuitamente ai soci che possono pure visionarne i contenuti nell’area a loro riservata.

Agli interessati offriamo i «Bollettini» degli anni scorsi ancora disponibili ai seguenti prezzi per numero:

dal n. 1 al n. 14:  CHF 5 (soci), CHF 10 (non soci)
dal n. 15 al n. 20:  CHF 10 (soci), CHF 15 (non soci)
dal n. 21:  CHF 30 (soci), CHF 35 (non soci)

Le spese di spedizione sono escluse e saranno fatturate al costo effettivo. Per le ordinazioni riempire il formulario di contatto.

Bollettino Genealogico della Svizzera Italiana

Ogni anno la SGSI pubblica un «Bollettino». Per ogni numero è possibile visionare l’indice degli argomenti trattati.

2023

Anno XXVII  |  Numero 27
Dicembre 2023

Vedi l’indice

2022

Anno XXVI  |  Numero 26
Dicembre 2022

Vedi l’indice

 

2021

Anno XXV  |  Numero 25
Dicembre 2021

Vedi l’indice

Presentazione di Alberto Nessi (PDF)

2020

Anno XXIV  |  Numero 24
Dicembre 2020

Vedi l’indice

 

2019

Anno XXIII  |  Numero 23
Dicembre 2019

Vedi l’indice

Presentazione di Aurelio Sargenti (PDF)

2018

Anno XXII |  Numero 22
Dicembre 2018

Vedi l’indice

2017

Anno XXI |  Numero 21
Dicembre 2017

Vedi l’indice

2016

Anno XX  |  Numero 20
Dicembre 2016

Vedi l’indice

2015

Anno XIX  |  Numero 19
Dicembre 2015

Vedi l’indice

2014

Anno XVIII  |  Numero 18
Dicembre 2014

Vedi l’indice

Edizioni precedenti

Pubblicazioni della
Società Genealogica della Svizzera Italiana

La SGSI promuove la pubblicazione di testi dei soci, documenti o libri legati alla genealogia. Per ricevere i libri riempire il formulario di contatto. Le spese di spedizione sono escluse.

Famiglie Ticinesi (Codice Corti)

Carlo Maspoli – Cesare Santi – Giovanni Maria Staffieri
Fontana Edizioni, Pregassona, 2012, p. 287

È la trascrizione dal manoscritto di Giampiero Corti (1858-1939) degli stemmi di 379 famiglie ticinesi raccolte dal 1905 al 1908. Accanto alle blasonature e cenni storici, troviamo una parte complementare curata da Cesare Santi e Giovan Maria Staffieri, e le schede araldiche di Carlo Maspoli così da raccogliere informazioni su circa 450 famiglie.

CHF 60.00 (soci CHF 50.00)

Indicazioni per la ricerca genealogica delle famiglie Ticinesi

Giovanni Maria Staffieri
Estratto dal «Bollettino Genealogico della Svizzera italiana», Anno II, N. 2, Tipografia Menghini, Poschiavo, 1998, p. 11

Pratica guida che dà le necessarie indicazioni anche ai principianti per partire con il piede corretto nel lavoro di ricerca delle origini delle proprie radici.

Scarica il PDF

Metodologia della ricerca genealogica nel Grigioni

Cesare Santi
Estratto dai «Quaderni grigionitaliani», N. 2/98, Tipografia Menghini, Poschiavo, 1998, p. 8

Breve introduzione per la ricerca genealogica nella Mesolcina e Calanca per chi si avvicina a questa scienza, con indicazioni generali valide per altre regioni della Svizzera.

Scarica il PDF

Il percorso del genealogista

Sandra Rossi
Estratto dal «Bollettino Genealogico della Svizzera italiana», Anno XXV, Tipografia Menghini, Poschiavo, 2021, p. 7

Presentazione molto didattica, che descrive passo passo gli strumenti e il metodo necessari per costruire con oculatezza un albero genealogico.

Scarica il PDF

Il pittore Giuseppe Visconti da Castelrotto

Mariusz Karpowicz
Quaderno monografico N.1
SGSI 2003, p. 39

CHF 10.00

La Famiglia Agnelli - Stampatori a Milano e a Lugano 1600-1800

Giacomo Bianchi
Quaderno monografico N.2
SGSI 2013, p. 51

CHF 10.00

I Rusca di Lugano-Bioggia e Locarno e il Beato Nicolò Rusca di Bedano

Agostino Lurati
Quaderno monografico N.3
SGSI 2014, p. 91

CHF 10.00

La fratellanza. Un antidoto all’estinzione della casa o facoltà

Sandra Rossi
Quaderno monografico N.4
SGSI 2022, p. 108

CHF 20.00

Letteratura

Qui di seguito, un elenco non esaustivo dei titoli inerenti alla genealogia, in particolare della Svizzera italiana.

Armoriale ticinese: stemmario di famiglie ascritte ai patriziati della Repubblica e Cantone del Ticino

Alfredo Lienhard-Riva
Società araldica svizzera, Imprimeries Réunies, Losanna, 1945, p. 517

Stemmario di famiglie ascritte ai patriziati della Repubblica e Cantone del Ticino corredato di cenni storico-genealogici. Nella stessa pubblicazione sono pure presenti 580 stemmi policromi ordinati in XXIX tavole e 1074 illustrazioni in nero nel testo.

Supplemento all’Armoriale ticinese

Carlo Maspoli (A.I.H.), Giorgio Conti (a.c.)
Fontana Edizioni, Pregassona, 2016, p. 501

Questo supplemento amplia i risultati della ricerca sugli stemmi e le genealogie di molte famiglie ticinesi, con oltre 3000 stemmi inediti.

Stemmario Trivulziano

Carlo Maspoli (a.c.)
Niccolò Orsini De Marzo, Milano, 2000, p. 564

Lo Stemmario Trivulziano risale alla seconda metà del XV secolo, probabile opera del pittore Gian Antonio da Tradate con circa 2000 stemmi di famiglie e comunità dell’antico Ducato di Milano, all’epoca della sua maggiore estensione territoriale. L’edizione è corredata dalle blasonature del noto araldista svizzero Carlo Maspoli.

Stemmario Bosisio

Francesco Palazzi Trivelli, Carlo Maspoli (a.c.)
Niccolò Orsini De Marzo, Milano, 2002, p. 474

Chiamato così dal cognome del donatore che lo lasciò all’Archivio storico della Diocesi di Como, questo codice araldico manoscritto e acquerellato risalente alla seconda metà del XVIII secolo contiene 972 stemmi di famiglie e comunità della regione del Lago di Como, delle valli vicine, della Brianza, ma anche del Canton Ticino e del Canton Grigioni.

Codice Carpani

Carlo Maspoli (a.c.)
Edizioni Ars Heraldica, Lugano, 1973, p. 375

Stemmario quattrocentesco delle famiglie nobili della città e antica diocesi di Como che riporta circa mille stemmi, descritti e riprodotti in facsimile in nero ed a colori nel presente volume. 

Le famiglie patrizie di Bioggio e Gaggio: appunti storico-genealogici

Giovanni Maria Staffieri
Giovanni Maria Staffieri e Patriziato di Bioggio, Bioggio, 1992, p. 50

Appunti storico-genealogici con le relative tavole genealogiche. Famiglie patrizie estinte: Avogadri, Barca, Capponi, Jermini, Rusca, Sescalchi. Famiglie patrizie esistenti: Chiesa, Grossi, Maffini, Monti, Rossi, Staffieri, Taglioni, Zotti.

Patriziati e patrizi ticinesi

Flavio Maggi
Pramo Edizioni, Viganello, 1997, p. 352

Utile pubblicazione che raccoglie i nominativi di tutti i cognomi delle famiglie patrizie ticinesi e fornisce informazioni a carattere storico sui patriziati.

Perché ci chiamiamo così?

Ottavio Lurati
Fondazione Ticino Nostro, Lugano, 2000, p. 523

Nella parte introduttiva, il libro illustra i meccanismi di formazione dei cognomi nel tempo nell’area geografica della Lombardia, del Piemonte e della Svizzera italiana. In seguito, elenca i cognomi ritrovati, situandoli geograficamente e precisandone la formazione.

 

Sui sentieri del passato

Oscar Camponovo
Casagrande, Bellinzona, 1966, 2 voll., p. 331 + 58 tavole genealogiche

Le tavole genealogiche permettono di ricostruire l’intera casata dal 1424 al 1964.

Curio e Bombinasco dagli albori: la terra, la gente, il lavoro

Ernesto W. Alther, Ermanno Medici
Armando Dadò Editore, Locarno, 1993, p. 439

Importante opera con la storia e la genealogia di Curio e Bombinasco. In 120 tavole, con numerose illustrazioni, è trattata e descritta l’araldica e la genealogia di tutte le 35 famiglie tutt’oggi esistenti come pure di quelle estinte.

Appunti su Ludiano

Giuseppe Gallizia, Pietro Ferrari
Istituto editoriale ticinese, Bellinzona, 2000, p. 153

Doviziosa descrizione del villaggio bleniese con il suo territorio, i luoghi e le famiglie.

Famiglie originarie del Moesano o ivi immigrate

Cesare Santi
Tipografia Menghini Sa, Poschiavo, 2001, p. 272

L’opera è uno sguardo storico-genealogico sulle stirpi moesane e calanchine nel corso dei secoli e fonte primaria per chi ricerca nelle casate di queste valli dei Grigioni.

Canobbio: fatti e famiglie di tre secoli (dal 1600 al 1800)

Graziano Gianinazzi
Tipo-offset Aurora Sa, Canobbio, 2004, p. 213

Basato essenzialmente sui Registri parrocchiali, l’autore ha cercato di «identificare l’origine e il divenire delle famiglie» presenti nel periodo studiato.

I Mola di Coldrerio

Gabriella Solcà, Giuseppe Solcà
Tipografia Stucchi Sa, Mendrisio, 2005, p. 355

Correlato dettagliatamente da esempi documentari tratti dagli archivi, il libro è scritto con grande rigore scientifico accessibile a tutti e che ripercorre questa famiglia con un capitolo dedicato agli alberi genealogici del casato.

 

Francesco Pozzi: sulle tracce di uno stuccatore ticinese

Ursula Stevens
Tipografia Stucchi Sa, Mendrisio, 2007, p. 72

Breve ma intenso studio di questo artista nato a Bruzella nel 1704 e morto a Castel San Pietro nel 1789.

I Gaudenzi / Godenzi, genealogia e stemma

Giuseppe Godenzi
Tipografia Menghini Sa, Poschiavo, 2011, p. 52

Casata tuttora esistente, nella sua storia plurisecolare ha segnato la vita di Poschiavo, dando quasi una ventina di podestà, 4 sacerdoti e tante testimonianze cartacee e sul territorio (torri e case). Risalendo dal sindaco Gaudentius de Gaudentio (1241) l’albero si precisa e si ramifica dopo il 1600 fino ai nostri giorni.

I Nicolai (de Nicolays) di Gordevio

Erica Zoppi, Giuseppe Zoppi
Edizione privata, Gordevio, 2016, p. 83

Raccolta di dati genealogici, storici e fotografici di una famiglia arrivata a Gordevio tra il 1650 e il 1657 e proveniente dalla Francia. Dopo aver passato in rassegna molti discendenti, il volume si chiede con una tavola genealogica.

Albero genealogico e cenni storici della famiglia Della Croce, Croce, Croci

Fabrizio Croci, Maurizio Croci
Edizione privata, Mendrisio, 2018, p. 119

I cugini Croci sono risaliti fino al 1099 quando Giovanni da Raude, personaggio semi leggendario, issò sulla Gerusalemme conquistata il vessillo dei crociati. Dopo questo suo gesto, fu ricordato come Giovanni della Croce dando inizio a questo cognome, con tutte le varianti. La ricerca genealogia si concentra sul ramo diretto dei due autori.

Un canal de sang de Bâle à Paris. Histoire de la famille Stoppa

Dominique Georges Colliot
Editions du Palio, Parigi, 2019, p. 445

Il libro ripercorre questa casata che ha origini sul Lago di Como, per poi spostarsi a Chiavenna e, in seguito alla Controriforma, fuggire nei Grigioni, a Zurigo e infine a Basilea. Un ramo andrà ad esaurirsi a Ginevra, mentre un altro in Francia. Lo studio è completato da tabelle genealogiche e brevi monografie di personaggi della casata.